Raccomandazioni di Borsa: i Buy di oggi da A2a a Wiit

Equita valuta buy:

A2a con prezzo obiettivo di 1,83 euro (oggi la trimestrale), Acea con target price di 20,60 euro in scia alla trimestrale, Aquafil con prezzo obiettivo di 7,30 euro dopo la trimestrale, Banca Mediolanum con fair value di 9,30 euro, alzato dell’8% rispetto al precedente dopo la trimestrale, Banco Bpm con target price di 4,20 euro e guidance 2022-2023 riviste al rialzo, BFF Bank con obiettivo di 9,20 euro (oggi la trimestrale), Brembo con obiettivo di 13 euro, migliorato del 4% dopo la trimestrale, Buzzi Unicem con fair value di 23,20 euro, ridotto però del 4% dopo la trimestrale e nonostante la conferma della guidance per l’esercizio in corso, Cairo Communication con obiettivo di 2,70 euro (oggi la trimestrale), Datalogic con fair value di 9,30 euro (oggi la trimesrtrale), Diasorin con target di 155 euro (ottenuta autorizzazione dall’FDA per il primo test del citomegalovirus), doValue con target di 8,50 euro (oggi la trimestrale), Finecobank con obiettivo di 16,50 euro (trimestrale migliore delle stime), Garofalo Health Care con target di 5,50 euro, tagliato però del 5% rispetto al precedente in vista della trimestrale in calendario il 14 novembre, Illimity Bank con obiettivo di 12,30 euro (domani la trimestrale), Inwit con obiettivo di 10,60 euro (accordo di Vodafone con KKR e GIP per il co-controllo di Vantage Towers), Italmobiliare con target di 37 euro, ridotto però del 7% dal precedente in scia alle stime di Caffè Borbone e il relativo aggiornamento dei multipli, Interpump cpon target di 46 euro (oggi la trimestrale), Iveco Group con fair value di 10 euro dopo la trimestrale e la guidance 2022, Mondadori con target di 2,60 euro (oggi la trimestrale), Nexi con fair value di 14 euro (oggi la trimestrale), Poste Italiane con obiettivo di 12,50 euro dopo al trimestrale e la guodance, Racing Force con fair value di 6,70 euro (accordo con Maserati per fornitura di racewear per Formula E), Recordati con target di 53 euro dopo la trimestrale, Saes Getters con fair value di 27 euro (oggi la trimestrale), Salvatore Ferragamo con obiettivo di 18,50 euro (ridotto però del 7% risotto al precedente) in scia ai risultati del terzo trimestre, Terna con target di 7,90 euro dopo la trimestrale, Unipol con fair value di 6,90 euro (domani la trimestrale), Wiit con obiettivo di 26 euro (siglato contratto con Infocert) e Zignago Vetro con fair value di 15 euro dopo la trimestrale.

Bestinver assegna un buy a:

De’ Longhi con fair value di 20-22 euro (oggi la trimestrale), Interpump con obiettivo di 44-49 euro, Prysmian con target di 37,50-41,50 euro (oggi la trimestrale), Stellantis con fair value di 26-28 euro (raddoppio della capacità produttiva in Messico), Telecom Italia con obiettivo di 0,68-0,78 euro dopo la trimestrale e Tenaris con target di 18-19 euro.

Intesa SanPaolo giudica buy:

Ariston con obiettivo di 11,80 euro (il management si attendo una crescita organica a doppia cifra nel 2022), Banco Bpm con target di 3,50 euro dopo la trimestrale, Cnh Industrial con fair value di 17,40 euro alzato dai precedenti 15,40 euro dopo la trimestrale e Comer Industries con obiettivo di 32,80 euro dopo la trimestrale, Growens con target di 6,40 euro, anche in questo caso dopo i risultati del trimestre, Iveco Group con obiettivo di 8,60 euro dopo la trimestrale, San Lorenzo con fair value di 39,20 euro dopo la trimestrale e UniCredit con target di 16,40 euro (emissione di un nuovo green bond).

Giudizio add inoltre per Buzzi Unicem con obiettivo di 20,60 euro dopo la trimestrale, Finecobank con target di 14 euro, Generali con fair value di 18 euro dopo la trimestrale e Terna con target di 7,90 euro.

Mediobanca assegna un outperform a:

Banco Bpm con obiettivo di 4 euro, Cnh Industrial con target di 19,20 euro, Comer Industries con obiettivo di 42 euro, Diasorin con fair value di 162 euro, Enel con target di 7 euro, Gefran con obiettivo di 13 euro (oggi la trimestrale), Leonardo con fair value di 12,50 euro (Atr entrerà nel mercato cinese), Poste Italiane con target di 12 euro (oggi la trimestrale), Saipem con obiettivo di 1,20 euro (opportunità negli emirata Arabi), Recordati con fair value di 49,60 euro dopo la trimestrale e Unipol con obiettivo di 5,50 euro (partnership con Popolare Sondrio).

KT&Partners valuta add:

Compagnia dei Caraibi con target di 7,08 euro in scia ai risultati dei primi nove mesi dellercizio in corso.