Forex: Dollaro/Yen al test della resistenza di lungo termine

A seguito del movimento rialzista cominciato a gennaio di quest’anno il cambio tra Dollaro Usa e Yen giapponese (Usd/Jpy) ha raggiunto la resistenza posta in zona 151,800. Un livello che rappresenta il massimo storico registrato dal cross.

Questa zona venne toccata precedentemente nel novembre del 2023 e nel novembre del 2024 e, in entrambi i casi, i venditori presero il controllo della situazione e invertirono la tendenza.

Il rinnovato raggiungimento di questa resistenza è stato però questa volta attuato con una figura candlestick di inversione (Hanging man) che ha attirato la mia attenzione, in quanto è una configurazione grafica che si può trovare alla fine di un movimento di rialzo e che generalmente è una figura che porta ad un rintracciamento.

In caso contrario però se la figura di inversione sui massimi dovesse essere negata nella candela giornaliera di lunedì 25 marzo 2024 il cross avrebbe nuove possibilità a seguito della negata inversione di proseguire nell’uptrend anche nei mesi successivi.

Spunti operativi

Un possibile spunto operativo lo avremmo solamente dopo l’eventuale mancata conferma sulla candela di inversione che arriverebbe all’apertura della candela giornaliera di lunedì 25 marzo 2024 che dovrebbe essere necessariamente sopra il corpo della candela del 21 marzo, candela inoltre che coinciderebbe con l’apertura della candela settimanale.

Se queste due condizioni si avvereranno mi attendo un movimento direzionale al rialzo susseguito poi da un possibile retest sulla resistenza in zona 151,800.

Solo dopo l’ulteriore e rinnovata dimostrazione di forza nel rompere il massimo relativo precedente, andrei a posizionare un ordine lungo con stop loss adiacente alla resistenza (posta in zona 151,800), zona che coincide con l’ultimo movimento contrario al movimento principale (movimento di ritracciamento secondario) che rappresenta la mancata forza dei venditori nel creare un minimo più basso di quello precedente per dare così la possibilità alla prosecuzione del trend rialzista.

Attenzione però: l’operazione andró ad impostarla solamente se il prezzo registrerà questo specifico movimento e queste specifiche conferme:

  • prima conferma: mancata conferma della figura di inversione;
  • seconda conferma: retest sulla resistenza in zona 151,800;
  • terza conferma: nuova dimostrazione di forza alla rottura del massimo precedente.

Supporti e resistenze

  • Resistenza: 151,800
  • Supporto 1: 150,200
  • Supporto 2: 146,600
  • Supporto 3: 141,600

A cura di Christian Poggesi, B.T.F. Company