Coinbase pronto a sbarcare sul listino azionario Usa

Le criptovalute sbarcano in Borsa. Coinbase, come riportato da Cryptonomist.ch, sarà la prima azienda di criptocurrency a compiere un passo deciso verso i mercati tradizionali: già chiesto infatti alla Sec per l’Ipo sui listini azionari Usa.

Il mondo crypto si è congratulato con Coinbase per la sua scelta. Tra i primi c’è Brad Garlinghouse, ad di Ripple, che ha twittato: “Il primo ma certamente non l’ultimo. Congratulazioni alla squadra di Coinbase per questa pietra miliare nella sua crescita”. I complimenti sono arrivati anche da David Marcus, alla guida del progetto Diem, ex Libra.

L’Ipo e la successiva quotazione in Borsa pur rappresentando una scelta di visibilità e prestigio sono in realtà un passo molto delicato perché comportano molti adempimenti quali regole di corporate governance e audit vari.

Coinbase è un exchange di criptovalute, ovvero un “luogo” nel quale puoi acquistare e vendere valute digitali come Bitcoin, Ethereum, Ripple e tante altre ancora.

L’operatore è stato fondato nel 2012 in California, a San Francisco, e nel corso degli anni ha finito con il diventare un leader globale nella fornitura di una piattaforma in valuta digitale in cui venditori e consumatori possono effettuare transazioni con valute digitali.

Dispone anche di un wallet, un portafoglio nel quale – se vorrai – potrà far custodire la tua criptovaluta.

L’articolo Coinbase pronto a sbarcare sul listino azionario Usa proviene da Finanza Operativa.