ClubDealFiduciaria: terzo anno di crescita consecutiva grazie agli HNWI

ClubDealFiduciaria, la prima fiduciaria 100% online autorizzata dal Ministero delle Imprese e del Made in Italy (ex MISE) e parte di ClubDeal Digital, il primo ecosistema interamente digitale al servizio degli investimenti in private assets, traccia un bilancio dei traguardi raggiunti dal suo lancio, avvenuto nel 2021.

A oggi ClubDealFiduciaria ha all’attivo 516 mandati tramite i quali gestisce 838 partecipazioni in 48 startup e scaleup italiane e internazionali attive in settori che cavalcano i principali trend che plasmeranno il nostro futuro, come, ad esempio, Diamante e ALKemist Bio (che operano nel settore dell’healthcare) Bcode e Aptus.AI, focalizzate su blockchain e intelligenza artificiale, Viceversa e Wallife che operano rispettivamente nei settori fintech ed insurtech.

Il modello della fiduciaria digitale – che consente di aprire e gestire mandati fiduciari completamente da remoto – ha attirato in particolar modo gli investitori della generazione X: il 56,6% del totale dei fiducianti, infatti, è a oggi composto da investitori over 50, cioè non nativi digitali, a dimostrazione dell’intuitività e della facilità di utilizzo della piattaforma. Molto elevata, inoltre, la percentuale di clienti di Alto Profilo – ovvero con patrimoni mobiliari superiori a 1.000.000 di euro – che arriva al 61,4%.

La crescita di ClubDealFiduciaria, già di segno positivo nel 2021 e nel 2022, ha conosciuto un’accelerazione nel 2023 su tutti i principali indicatori; inoltre, si è registrato un aumento del 43% della media di partecipazioni amministrate per singolo mandato, segnale importante di fidelizzazione della clientela; è inoltre aumentato il numero di gruppi di business angels che hanno scelto di avvalersi dei servizi digitali di ClubDealFiduciaria per la gestione delle operazioni di investimento.  A oggi ClubDealFiduciaria può vantare partnership con quattro dei principali business angels club presenti in Italia: Angels for Impact (A4I), Angels for Women (A4W), Italian Angels for Growth (IAG) e Luiss Alumni for Growth (LA4G).

Negli anni, dunque, la fiduciaria è stata in grado di diversificare il parterre di interlocutori attivi nel segmento dei private assets a cui si rivolge, andando a intercettare Business Angels Club, fondi di venture capital, professionisti e banche, che trovano nell’offerta digitale di ClubDealFiduciaria strumenti semplici ed efficienti per la gestione di operazioni di co-investimento.

Antonio Chiarello, Founder di ClubDeal Digital, ha dichiarato: “Sono profondamente orgoglioso dei traguardi raggiunti dal nostro team, che testimoniano la forza e l’innovazione della nostra fiduciaria digitale, una novità assoluta nel panorama italiano e che sta catturando l’attenzione anche oltre i confini nazionali. Questo successo non è solo un riconoscimento del valore che apportiamo, ma è anche un chiaro segnale del cammino che abbiamo intrapreso verso un futuro in cui la digitalizzazione dei servizi fiduciari diventa non solo una possibilità, ma una realtà consolidata. La nostra visione pioneristica ci ha portato a rivedere e trasformare il concetto stesso di fiduciaria, rendendola completamente digitale, più accessibile, sicura e in grado di rispondere dinamicamente alle esigenze del mercato globale. Questi risultati sono solo l’inizio: rappresentano un’ulteriore conferma della direzione del nostro business model e mostrano il potenziale per espandere ulteriormente il nostro impatto, spingendoci a continuare a innovare e a offrire alla nostra community un livello sempre più elevato di servizi ed expertise”.